Previous ] Up ] Next ]

Fiji 2

 

Fiji - March 24, 2005 - Nadi

 

Now I’m in Nadi, waiting for my fly, tomorrow, March 25.

I changed my plans. I decided to transform one of the stop over of less than 24 hours in New Zealand in a full stay of more than three weeks. They always tell me that New Zealand is SO a beautiful country…

 

And I’ll be paying perhaps some debt to my past. You know, the very second book I ever read in English (not knowing anything about it), ages ago, has been “The Lord of the Rings”…

 

But that’s NOT all. Perhaps there’ll be interesting news in the future.

STAY TUNED!

See you in New Zealand.

Ora sono a Nadi, in attesa del mio volo, domani, 25 marzo.

Ho cambiato i miei piani. Ho deciso di trasformare uno degli stop over di meno di 24 in Nuova Zelanda in una fermata a pieno titolo di più di tre settimane. Continuano a dirmi che la Nuova Zelanda è un paese COSÌ bello...

 

E renderò forse così omaggio al mio passato. Sapete, il secondo libro in assoluto che abbia mai letto in Inglese (non sapendone nulla), secoli fa, è stato "Il Signore degli Anelli"...

 

Ma questo NON è tutto. Forse ci saranno interessanti novità nel futuro.

RESTATE CONNESSI!

Arrivederci in Nuova Zelanda.

 

 

Fiji - March 22, 2005 - Long Beach

 

And here I remained for ten days, lulled to sleep by the soft sound of the waves three meters out of my little window and helped by the perfect blackness of the night when the generator was shut off.

Here the time does not exist, it felt perfectly well to rock for half an hour on the hammock, slowly thinking to all and to nothing, waiting perhaps only for the slow drums signalling that breakfast, or perhaps it was already lunch, was arranged.

Nonetheless, the call of the ocean is powerful and I went as soon as possible into the water, at least in the beautiful drop-off on the west side of the island, with the camera and sometimes with the gun.

Finding, at really five minute swim from the door of the my Bure, everywhere dazzlingly coloured corals and exquisite sea creatures, even a little Sea Snake. And fish.

The very first time I was in the water, toying with macro pictures, a faint movement behind me: it’s a big Napoleon Fish or Giant Wrasse (Cheilinus undulatus) of about forty kilos, perhaps more bewildered than me, that floats away after a little while.

The picture is not a good one but it’s here only for corroboration.

Once I've even seen a Spanish Mackerel (Scomberomorus commerson), in 10 m of water!

E qui sono rimasto per dieci giorni, cullato al sonno dall'armonioso suono delle onde a tre metri dalla mia finestrella e aiutato dalla totale oscurità della notte quando il generatore veniva spento.

Qui il tempo non esiste, ci si sentiva perfettamente a posto a dondolare per mezz'ora sull'amaca, lentamente pensando a tutto e a niente, aspettanfo magari solo per il lento battito di tamburo che segnalava che la prima colazione, o forse era già il pranzo, era servito.

Tuttavia il richiamo dell'oceano è potente a sono andato in acqua quanto più possibile, come minimo nella spettacolare caduta nel versante ovest dell'isola, con la macchina fotografica e qualche volta anche con il fucile.

Trovandovi, a davvero cinque minuti di nuoto dalla porta del mio Bure, ovunque coralli spettacolosamente colorati e squisite creature marine, anche un piccolo Serpente Marino. E pesci.

La primissima volta che sono entrato in acqua, giocando con fotografie in macro, un lieve movimento dietro di me: è un grosso Pesce Napoleone (Cheilinus undulatus) di circa quaranta chili, forse perfino più stupefatto di me, che fluttua via dopo pochissimo.

La fotografia non è molto valida ma è qui solo come validazione.

Una volta ho perfino visto uno Spanish Mackerel (Scomberomorus commerson) in 10 metri d'acqua!

 

 

In a short lazy sunset fishing, I took also an aggressive and beautiful, not to say good too eat, Red Snapper (Lutjanus bohar, Forsskal, 1775).

Sadly, they inundated it with ketchup and it was ruined...

In una breve pigra pescata al tramonto ho anche preso un aggressivo e bello, per tacere della bontà, Red Snapper (credo).

Tristezza vuole che lo abbiano innaffiato di ketchup tanto da rovinarlo...

 

Lutjanus bohar

 

I also climbed the nearest mountain so to obtain pictures that I deem extraordinary.

With good weather and bad weather.

Mi sono anche arrampicato sulla più vicina montagna per ottenere delle fotografie che ritengo straordinarie.

Con il buono e il cattivo tempo.

 

 

Alas, the weather. As you can clearly see in the first picture, and from what you can deduce by the last one, with the rainbow, the weather again played havoc to my attempts to take a boat and go out spearfishing “seriously”.

Oh, I tried, and even succeeded a couple of times, but the very first attempt the water was a bad 10-14 m of visibility, the flasher dangling useless in the yellow water. And this in different locations, both on the east and the west side of the island.

Then we had another hurricane (I think it's the fourth from the start of my trip...) moving form the Solomon Islands to south, against us, and we had many days with strong winds and heavy, if rapid, rains, and consequent repeated cancellations of the trip.

By the way, I can personally testify (and my computer with me) that the Bure is really an excellent dwelling: not even a drop of rain went in.

The last attempt was almost good but it was thwarted by a problem and a misunderstanding with the gasoline needed.

The water anyway was clean and blue. I had beautiful dives in calm waters. Sadly, no fish to speak about.

 

Local knowledge is paramount but also is the unavoidable fact that not always some fish, even regularly taken by line, could by this inferred we can fish it underwater. We should really always have a check with a nautical chart and, possibly, a sounder.

It’s NOT so impossible to think about that. Consider, the least expensive and portable of sounders could really skyrocket our possibilities to find beautiful fish. Instead, in my case, of a heavy scale till 100 kilos for weighting fish that for now weighted only luggage!

Ahimè, il tempo. Come si può chiaramente vedere nella prima foto, e da quello che si può dedurre dall'ultima, con l'arcobaleno, il tempo ancora ha distrutto i miei tentativi di prendere la barca e di uscire a pescare "seriamente".

Oh, tentare ho tentato, e ci sono anche riuscito un paio di volte, ma il primissimo tentativo l'acqua aveva una pessima visibilità di 10-14 m, il flasher a ciondolare inutile nell'acqua gialla. E questo in località diverse, sia nel versante est sia in quello ovest dell'isola.

Quindi c'è stato un altro uragano (credo sia il quarto dell'inizio del mio viaggio...) che si spostava dalle isole Solomon verso sud, contro di noi, e abbiamo avuto molti giorni con venti forti e piogge intense, anche se veloci, con conseguente, ripetute, cancellazioni del viaggio.

Incidentalmente, posso personalmente testimoniare (ed il mio computer con me) che il Bure è davvero un'eccellente abitazione: non è entrata nemmeno una goccia d'acqua.

L'ultimo tentativo è stato frustrato da un problema e da un'incomprensione dovuta alla benzina necessaria.

L'acqua in ogni caso era limpida e blu. Le immersioni erano incantevoli nell'acqua calma. Tristemente, nessun pesce in giro.

 

La conoscenza del posto è fondamentale ma anche lo è l'ineliminabile fatto che non sempre un pesce, anche regolarmente catturato con la lenza, possa per questo dedurne che lo possiamo pescare sott'acqua. Dovremmo davvero controllare con una carta nautica e, possibilmente, con un ecoscandaglio.

NON è impossibile da pensarsi. Pensate, il più economico e trasportabile degli ecoscandagli basterebbe già a far schizzare al cielo le nostre possibilità di trovare pesce bello. Nel mio caso, invece di una pesante bilancia da 100 chili per pesare il pesce che finora ha pesato solo bagagli!

 

All the staff...

Frangipani garland...

Yellow Boat

 

The goodbyes were even warmer than the greetings: almost all the staff went with us in the boat waiting for the "Yellow Boat", always singing and playing, all the women with bright flowers in their hair, and, as a long term guest, they regaled me with a fragrant frangipani flower garland, symbol of good travelling.

Gli arrivederci sono stati anche più calorosi del benvenuto: quasi tutto lo staff è venuto con noi nella barca ad aspettare la "Yellow Boat", sempre cantando e suonando, tutte le donne con fiori vivaci nei capelli e, come ospite di lunga permanenza, mi hanno deliziato con il dono di una profumata ghirlanda di fiori di frangipane, simbolo di viaggio propizio.

 

Fiji - March 13, 2005 - Long Beach

 

I arrive today to Long Beach Backpackers. Tel. 666 66 44, you'll hear a double beep, then compose 3032. It's a switch from the telephone line to a radio call, the only connection they have there.

 

The trip from the mainland to Matacawalevu is astonishing. On your way you can encounter resorts in sandy islands so little that you can’t even think to run around it, you would spin on your heels. And you can really believe that even a minor increase on the ocean level can damage such tiny speck of life (and tourism).

Arrivo oggi al Long Beach Backpackers. Tel. 666 66 44, sentirete un doppio beep, quindi componete 3032. È lo switch dalla linea telefonica alla chiamata radio, l'unica connessione che hanno lì.

 

Il viaggio dall'isola principale è fenomenale. Nel percorso potete trovare resort in isole sabbiose così piccole che non potete nemmeno pensare di correrci intorno, ruotereste sui talloni. Ed è facile credere che anche un minuscolo aumento del livello dell'oceano possa danneggiare simili microscopici bruscoli di vita (e di turismo).

 

And, in the same trip, you can encounter big, dramatic, volcanic islands, with sheer black cliffs tumbling down in the water between green coconuts trees. Contemporaneamente, nello stesso viaggio, è possibile imbattersi in grandi, drammatiche, isole vulcaniche, con nere pareti a picco che precipitano in acqua tra il verde delle palme da cocco.

 

 

The welcome is warm, people waiting for you in the beach, all singing. The accommodation is in a beautiful Bure, the traditional thatched Fijian dwelling, with charming and useful mosquito nets. Il benvenuto è caloroso, con la gente che ti aspetta in spiaggia, cantando. La sistemazione è in un bel Bure, la tradizionale abitazione figiana di materiale intrecciato, con utili e carine zanzariere.

 

 

And, as a welcome by Nature, an absolutely magnificent sunset! E, come benvenuto dalla Natura, un tramonto assolutamente spettacolare.

 

Previous ] Up ] Next ]